Selezione blocchi in cava Selezione dei blocchi in cava
La fase iniziale del flusso consiste nel selezionare accuratamente il materiale di prima scelta che viene poi utilizzato per la lavorazione dei nostri prodotti. Un materiale non idoneo, che per esempio,non abbia subito una cristallizzazione ottimale,porterebbe a realizzare oggetti con una scarsa resistenza agli agenti esterni . Per ottenere il meglio, si selezionano direttamente nelle cave di marmo, i blocchi appena estratti.
 Trasporto del materiale  Trasporto del materiale
Una volta selezionata la materia prima, i blocchi vengono caricati su speciali camion omologati per il trasporto dei marmi. Sceso al piano,il blocco viene pesato per il pagamento del dazio e  trasportato in segheria per essere tagliato secondo le necessità. Nel tagliare il blocco si tiene sempre conto del "verso" del marmo.Ossia della direzione della "fibra" per così dire,del materiale.Un pò come succede nel legno quando lo si taglia. Oltremodo,le vene del marmo,hanno aspetti diversi e più o meno gradevoli se viste "al verso" od "al contro".
 Taglio del marmo

Taglio
I blocchi di marmo vengono tagliati con un'apposito macchinario chiamato  “Monolama",che li trasforma in spessori,più facilmente manovrabili. Gli spessori vengono ricaricariti su un TIR e trasportati nel nostro laboratorio,dove si seleziona ulteriormente il materiale e si inizia a preparare i "mattoncini",dai quali verrà ricavato l'accessorio.Tutti i nostri prodotti sono realizzati da un'unico pezzo di marmo.

 Sbozzatura Sbozzatura
Cominciamo a sgrossare manualmente il pezzo e togliamo il marmo in eccesso, in funzione degli articoli  che dobbiamo produrre. La lavorazione si esegue con  speciali utensili Diamantati realizzati su ordinazione. Nel realizzare gli utensili bisogna tenere sempre conto della macchina sulla quale verrà utilizzato quest'ultimo.Un diametro troppo piccolo o troppo grande,renderebbero inutilizzabile l'utensile. Il diamante "taglia solamente" ad una velocità periferica di 50 Mt/Sec.
 Modellazione Modellazione
 Nella modellazione,il modellatore riceve il vaso sbozzato ed inizia a disegnare su di esso il modello con una matita, rispettando le quote del pezzo campione.Lo rifinisce manualmente con diversi utensili.  Per modelli con lavorazioni particolari, la prima parte della lavorazione viene eseguita da macchine a Controllo Numerico.Una sorta di "sgrossatura" del modello,che ci rende il portafiori  "modellato al grezzo".Lasciamo alla macchina le lavorazioni più gravose, risparmiando all’uomo, il peso del pezzo e la polvere che risulta dalle lavorazioni.
 Lavorazione

Lucidatura
 In questa fase, l’oggetto acquista il suo aspetto finale. La lucidatura consiste nel consentire al marmo di "rifrangere" la luce.Quando questo accade,l'oggetto è "LUCIDO" .Questo si ottiene (sempre a mano), levigando la superficie con abrasivi di grana sempre più fine. L’ultima fase prevede una spazzolatura con dischi morbidi ed una speciale pasta che conferisce al vaso la brillantezza finale.

 Imballaggio e stoccaggio

Imballaggio e stoccaggio
Dopo questa operazione,i prodotti vengono controllati e confezionati in scatole di cartone serigrafate ed immagazzinati. 

Abbiamo visto passo,passo le varie fasi che occorrono alla realizzazione di un nostro prodotto. E’ un lavoro lungo che richiede impegno e capacità. Ogni pezzo è simile ma non uguale ad un altro. Come produttori,mettiamo questa esperienza,al servizio dei nostri clienti di oggi e di domani.